Falso! I prodotti artigianali costano di più di quelli industriali

Prodotti artigianali costano di più

Il prodotto artigianale NON costa a noi, consumatori italiani, di più, di quello industriale!

Grafico di confronto dei costi dei prodotti artigianali vs i prodotti industriali

I prodotti artigianali costano di più di quelli industriali. NO!

Succede spesso di trovare negli scaffali dei negozi e dei supermercati prodotti alimentari quasi analoghi.

Uno offerto da una grande azienda, magari una multinazionale, ed un altro da una piccola azienda artigianale.

DI regola i prodotti artigianali costano di più di quelli industriali.

Qualcuno pensa che gli artigiani non siano onesti!

Dove sta il vero?

Intanto sicuramente nei volumi prodotti.

L’industria sforna milioni di pezzi e l’artigiano solo poche migliaia.

Dunque ci sono economie di scala molto rilevanti a favore dell’industria.

Ma questa non è ancora una spiegazione completa.

Le ragioni del diverso prezzo dei prodotti artigianali sono anche nel fatto che:

  • L’industria italiana, nel suo insieme, riceve ogni anno alcune decine miliardi di euro di sovvenzioni a vario titolo dallo Stato italiano!
  • L’artigiano, se gli va bene, può ottenere dei voucher che vanno dai 1.000 ai 3.000 euro (autentiche elemosine) dalla propria Camera di Commercio.
  • Quando una grande industria si insedia in un comune italiano, i sindaci fanno a gara nel farle ponti d’oro. Aiuti sui costi di urbanizzazione, aiuti a sostegno dei costi energetici, aiuti per trovare il personale, e via di questo passo …
  • L’artigiano invece paga tutto, ma proprio tutto di tasca propria, e in sovrappiù combatte sovente estenuanti battaglie con la burocrazia locale. Questi costi, solitamente ingenti soprattutto in termini di perdita di tempo prezioso (si calcola una media di 30 ore al mese!), non figurano però da nessuna parte!
  • Nel caso che l’industria sia una multinazionale, ai contributi sopra indicati, si aggiungono importanti opere pubbliche a sostegno, come a esempio l’adeguamento dei porti per l’attracco di grosse navi container, degli aeroporti per ricevere grandi cargo, ecc.

Tutti questi costi ricadono sulla comunità nazionale dove la multinazionale decide di andare a vendere i propri prodotti. Nel nostro caso sui contribuenti italiani!

  • Nulla di tutto questo accade nel caso dell’artigiano. L’artigiano deve pagarsi ogni cosa a costo pieno: per lui non ci sono sostegni di alcun tipo!
  • Infine la ciliegina sulla torta: le tasse! Tra industrie multinazionali, industrie nazionali, ma con sedi legali all’estero, industrie nazionali, ma con produzione estera, è chiaro, anzi è chiarissimo, che queste realtà di tasse allo stato italiano ne pagano ben poche!
  • L’artigiano invece, oltre ad essere letteralmente penalizzato dalla burocrazia italiana, non ha sconti sulle tasse. Le paga tutte e le paga care!

Ovviamente in queste considerazioni esclusivamente economiche, non sono inclusi gli aspetti qualitativi dei due tipi di prodotti.

Le materie prime del prodotto artigianale sono di solito di maggiore qualità di quelle utilizzate dalla grande industria.

E ciò incide inevitabilmente sul costo del prodotto finito.

Ma di questo parleremo in un prossimo post.

Alla luce di queste considerazioni, il prodotto artigianale NON costa a noi, consumatori italiani, di più, anzi!

Ricordate questo quando confrontate a scaffale il prezzo del prodotto artigianale con il prezzo del prodotto industriale.

Maionesi
Salse speciali
Ketchup

Credits: Design&Code